Livata

Monte Livata - Colle Cernale - Tufali - Monte Livata

GRANDE ANELLO DEI PARCHI DEL LAZIO – TRATTO PARCO MONTI SIMBRUINI

Ippovie del Lazio

 

Si parte dalla strada provinciale 39 B, salendo sulla strada sterrata in località Piani Uggi e immettendosi sul sentiero 661 fino a raggiungere “la Prugna”. Da qui si prosegue fino all’Ostello di Prataglia, per poi svoltare a sinistra in direzione dell’area faunistica del cervo.
Continuando sulla strada asfaltata fino al bivio per Campaegli si prosegue per circa 300 m, prendendo poi il sentiero 651 in direzione Campaegli. una volta arrivati, si lascia il sentiero 651, percorrendo nuovamente la strada asfaltata fino al maneggio ippico: qui si incrocia il sentiero 663 che conduce fino alla Piana di Campaegli, per poi continuare verso i Tre Confini, fino a Campo Buffone, per arrivare infine al Passo delle Pecore. Poi si scende sulla strada taglia fuoco in direzione Monte Livata. Giunti al centro di Monte Livata, si prosegue sulla strada provinciale (30 D) e si svolta al bivio per Fondi di Jenne (SP 36 D).
Percorrendo la strada fino al Rifugio di Fondi di Jenne, in prossimità dell’area di sosta si imbocca il sentiero 681 A fino ad incrociare la strada provinciale: attraversandola, a circa 700 m si incrocia il sentiero Coleman che prosegue verso Vallepietra.
Si prosegue verso Jenne sul sentiero 681 A per circa 2 km, si svolta verso sinistra e ci si immette sulla Via dei Lupi (VL7) per uscire di nuovo sulla strada provinciale (45A), arrivando a Jenne.
Sulla piazza si svolta a sinistra e, in prossimità del municipio, si imbocca il sentiero Coleman che conduce fino alla Mola Vecchia: svoltando verso sinistra, si percorre tutta la strada sterrata fino alla Cascata di Comunacque. Da qui, sulla destra della strada provinciale si prende una mulattiera che conduce fino agli Altipiani di Arcinazzo.

X