PERCORSO 651 AV2

Alta Via: Campo dell’Osso – Campo Staffi

PERCORSO 651 AV2

Alta Via: Campo dell’Osso – Campo Staffi

  • Partenza: Piazzale Campo dell’Osso
  • Difficoltà: E – Escursionistico
  • Tempo di percorrenza: 6.10 h
  • Lunghezza: 19,10 km
  • Dislivello: in salita 1540 m – in discesa 1310 m

Dal piazzale di Campo dell’Osso, tenendo la destra, si segue la strada. Superato un abbeveratoio, sulla destra c’è un piccolo sentiero che sale dentro il bosco. Alla fine della salita, si percorre la lunga cresta di Monna dell’Orso e, dopo aver superato l’arrivo di un impianto di risalita, la cresta continua a saliscendi, affacciandosi sulla valle del Simbrivio. Un sentiero evidente conduce al piazzale panoramico delle Vedute di Monte Autore.
Da qui si continua a salire fino alla cima di Monte Autore guidati da diversi segnali. Seguendo i segni bianco-rossi del Sentiero Coleman, si entra nel bosco e si scende fino alla Fonte della Fossaiola, detta anche Fontana degli Scifi. A questo punto si lascia a destra il Sentiero Coleman, e si risale in direzione est fino alla fine della Tagliata che sovrasta il Santuario della Santissima Trinità.
Dal piazzale del Santuario si sale verso il vicino Colle Cimata (in direzione est) facendo attenzione alle tracce del sentiero e ai pochi segnali rossi. Quasi in cresta, si continua tra boschetti ed ampie radure, poi il sentiero entra nel bosco e inizia a salire in modo più deciso.
Si arriva fin sotto la cima del Monte Tarinello che si lascia sulla destra: qui si è sull’orlo del Pozzo della Neve, una conca carsica, che si attraversa in direzione sud-est, fino a scendere al Vado Ciociaro.
Proseguendo fino alla cima del Monte Tarino, inizia la spettacolare cresta est. Dopo aver risalito un piccolo salto tra le rocce, prestare attenzione al bivio sulla sinistra, segnalato con segni bianco-rossi.
Terminata la discesa, si esce dal bosco a Monna della Forcina e si attraversa il prato, rientrando però subito nel bosco, percorrendo una pista di sci da fondo, segnalata dalle paline. Per piccoli saliscendi, si prosegue nella faggeta, fino a giungere al bivio con un altro sentiero largo. Si continua sulla sinistra, nel bosco, seguendo sempre i segnali, fino a uscire dove la pista s’immette nel fondovalle. Qui si risale la pista di discesa sulla destra, in prossimità della partenza di uno skilift. Finito il tratto più ripido, si segue una traccia evidente sulla sinistra che attraversa il tracciato dello skilift e conduce all’inizio del piazzale di Campo Staffi.

X